Associati, aderisci ai nostri progetti e contribuisci a migliorare uno dei più importanti settori italiani

Comunicato di presentazione F.I.T.O.P.A.C. Federazione Italiana Tour Operator Promotori Arte e Cultura Dato il mutevole contesto del settore turistico online e la presenza di grandi agenzie d’intermediazione che hanno il monopolio della maggior parte di tutte le transazione on-line, oramai prevalenti, per garantire la sopravvivenza delle aziende Italiane operanti nel settore turistico per una ripresa di tutto il settore, abbiamo deciso di costituire la F.I.T.O.P.A.C. Federazione Italiana Tour Operator Promotori Arte e Cultura per sviluppare una distribuzione multicanale, privilegiando il canale diretto. Solo attraverso la disintermediazione è possibile diminuire la dipendenza dal monopolio di alcune grandi aziende operanti sul territorio Italiano dai grandi colossi industriali esteri che ci costringono a dilapidare preziose risorse economiche in commissioni. Sono anni che affermiamo che la disintermediazione turistica rappresenta l’unica via per aumentare le prenotazioni dirette. Ma per far ciò servono leggi adeguate e aggiornate che regolino e tutelino tutto il settore Turistico. Purtroppo negli ultimi anni i governi che si sono succeduti non hanno mai dato nessuna importanza ad un fenomeno globale che sta portando tutto il settore turistico ad una crisi senza precedenti. Il totale disinteresse da parte delle istituzioni, l’ignoranza, la poca conoscenza del fenomeno di cui sopra, ha fatto si che oggi, ai pochi operatori che cercano di lavorare onestamente in Italia, siano rimaste le briciole e sono obbligati ad accettare accordi penalizzanti ed per questo motivo che oggi tutto il settore turistico, industria trainante dell’economia Italiana, è in ginocchio.
L’idea di una nuova Federazione, la F.I.T.O.P.A.C. (Federazione Italiana Tour Operator Promotori Arte e Cultura) nasce da una convergenza della visione politico/economica aggiornata del settore turistico. Il nostro principale scopo è quello di sensibilizzare tutte le autorità Governative e territoriali riguardo l’evoluzione del settore turistico, per adeguare le normative vigenti, per incrementare, incentivare e sostenere economicamente le nuove metodologie e tecnologie di pubblicità su internet e per individuare inquadrare e regolamentare le nuove professioni che si sono venute a creare negli ultimi anni nel panorama turistico. Molte sono le questioni che dobbiamo affrontare fianco a fianco, con le autorità. E’ troppo tempo che il paese Italia non dedica il giusto interesse a perseguire ed  elaborare una strategia incisiva, aggiornata e comune di sviluppo del settore turistico. Molti paesi, quali Irlanda, Olanda, Germania, USA e Spagna hanno da anni capito l’importanza ed il valore strategico di internet per lo sviluppo economico e per il controllo e promozione del settore turistico investendo grandi capitali e potenziando il settore formativo di personale adeguato e capace di sviluppare nuove strategie di promozione. L’Italia ha perso il primo treno ma ci sono ancora grandi margini di recupero per ritornare a gestire e controllare tutto il settore turistico nazionale incluso recettivo ed i servizi annessi. Presidente F.I.T.O.P.A.C. (Federazione Italiana Tour Operator Promotori Arte e Cultura)